SLOW MOBILITY IL PAESAGGIO DELLE DOLCEZZA

---

Venerdì 8 aprile 2016,Chioggia, Sala Pinacoteca Ss. Trinità ,ore 17.30

 Uomini, città, natura e biciclette

L’esperienza di Rimini ”I like my bike” & “Bike Marecchia”
Melania Braghin e Giorgia Mancinelli,
collaboratrici del Piano Strategico
di Rimini e della Valmarecchia
Riciclare il Veneto in bicicletta
Lorenzo Fabian,
urbanista e ricercatore Iuav
In bicicletta nel paesaggio del futuro
Antonio Dalla Venezia,
responsabile cicloturismo FIAB

---

Venerdì 15 aprile 2016, Cavarzere, Sala Danielato, ore 17.30

Paesaggi per una mobilità lenta

VenTo, viaggiare lungo il Po
Paolo Pileri,
prof. Politecnico di Milano
La strategia del Garda Lombardo 
Fabrizio Riccomi,
Project Manager – Nerosubianco srl
Lento scorre il cibo
Lorenzo Berlendis,
vice presidente SlowFood Italia

---

Venerdì 22 aprile 2016, Chioggia, Sala Pinacoteca Ss. Trinità, ore 17.30

Un paesaggio da svelare: il Foresto veneziano

Luoghi di luce, acqua e terra nella pianura lontana dalla città
Domenico Luciani,
ideatore del Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino – FBSR
Il paesaggio come memoria
Alberto Ferlenga,
rettore Università Iuav di Venezia
Strategie per un paesaggio resiliente
Roberto Rossetto,
urbanista Terre srl

---

All'inteno dell'iniziativa:

SLOW MOBILITY Il paesaggio della dolcezza

“Il paesaggio della dolcezza” è un’esperienza di paesaggio all’interno di uno spazio agricolo che dialoga con il tempo e con le acque, che conserva gelosamente usi e forme della produzione locale, che rilegge in termini di opportunità le relazioni di prossimità con il sistema urbano insediativo e turistico costiero.
E’ lo spazio giusto per un progetto pilota di respiro Europeo, che raccolga la sfida per una nuova forma di “turismo emozionale” che si alimenta di atmosfere, suggestioni ed esperienze, affondando le sue radici nell’identità, nella storia e cultura locale.
Tutto questo è il progetto di una rete cicloturistica per il Foresto veneziano. Un paesaggio da svelare e da raccontare, incastonato in un’area ai cui vertici ci sono la Laguna di Venezia a nord, i colli Euganei ad ovest e il Delta del Po a sud . Un territorio già battezzato dalla Serenissima con il termine di Foresto e che fa del rapporto con l’acqua e la natura una sua peculiarità.

In questo senso il sistema della mobilità dolce viene riconosciuto come strumento di percorrenza privilegiato. Questo, sia perché non impatta... <continua a leggere dalla fonte: Associacione C_Plus>

---

Sono previsti crediti formativi---> provvedi all'iscrizione

---

[n.p.]